Archivi tag: futurismo

IL CODICE DI PERELÀ di Aldo Palazzeschi

Perelà è un uomo leggero, tanto tanto leggero. Cosa del tutto normale visto che Perelà è di fumo. E un uomo di fumo, è chiaro, nasce in un camino. Ma cosa succede quando dal suo camino scende e incontra una città?
Eccolo qui tutto lo spunto di questa bella favola di Palazzeschi, una favola leggera come il suo protagonista, costruita su dialoghi veloci, allegorie e metafore dal riso amaro, ritratti di un’umanità troppo troppo pesante.
Aldo Palazzeschi, all’anagrafe Aldo Giurlani, fu uno dei grandi autori del novecento che vollero percorrere la strada delle avanguardie e di sicuro in questo romanzo(sempre che di romanzo si possa parlare in presenza di una costruzione narrativa tanto esile e pretestuosa)si sente il tocco di chi più che storie scrive quadri poetici, senza porsi fino in fondo il problema di essere compreso da un pubblico vasto e indifferenziato e anzi divertendosi a celare e mascherare. Proprio per questo l’interesse destato nella critica è stato notevole e gli studi e i commenti di grandi pensatori sono numerosi: Asor Rosa, Sanguinetti, Curi e Guglielmi per citarne alcuni. Io però resto convinta dell’importanza di una fruizione prima di tutto ingenua, che sappia apprezzare del testo i lampi di sagacità, le ombre misteriose e lo scherzo facile. Resta dalla lettura un sentimento di infantile e fuggevole, come nel gioco di cercar nelle nuvole forme o storie. E questo è forse il miglior pregio di questo libro: se da un lato racconta la difficoltà per ciò che è lieve di abitare nel mondo, dall’altro ci rende per un momento una serenità perduta che assomiglia a qualcosa di tanto tanto leggero.

20121123-173912.jpg

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized